UPPA

A scuola dagli insetti

8 Feb , 2017  

Costruire un rifugio per insetti è un modo divertente per avvicinare i bambini alla natura, superare le paure e sperimentare la biodiversità

Alcuni di loro possono farci ribrezzo, o procurarci un bello spavento, ma non dobbiamo farci ingannare dal loro aspetto. Gli insetti hanno un ruolo cruciale nel mantenere l’equilibrio ambientale, e conoscerli è un buon modo per i bambini di sperimentare la biodiversità.

Per questo motivo si stanno sempre più diffondendo in parchi, orti, giardini e terrazze di molti paesi delle piccole strutture, i Bug Hotel, che sono delle vere e proprie case adatte a ospitare diverse specie di insetti. Anzi, più che case, appunto, degli hotel, completi di stanze e ambienti ideali per coccinelle, farfalle, api e altri insetti ancora.

L’obiettivo è quello di dare ospitalità a specie fondamentali nella lotta biologica contro molte infestazioni delle piante (le coccinelle, per esempio, si nutrono di afidi), e di preservare la biodiversità minacciata dall’invasione di specie “aliene”.

Costruire insieme ai bambini un Bug Hotel, quindi, può essere un buon modo per avvicinare i piccoli all’affascinante mondo degli insetti, osservarne le caratteristiche, capirne l’importanza e allontanare un po’ di paure e assurdi pregiudizi. Sul prossimo numero di UPPA, che sarà inviato giovedì prossimo agli abbonati, la pediatra Elena Uga ci farà vedere nel dettaglio come costruire una di queste strutture, in modo da coinvolgere ed educare i bambini facendoli anche divertire.

 

 

 

 

 

Share This:

, , , ,


Comments are closed.